Come aprire una porta blindata senza chiavi

bonus caldaia roma
Cambia la Caldaia con le offerte e il Bonus Caldaia
5 Giugno 2020
Una porta blindata, soprattutto se si tratta di un modello abbastanza recente, non è facile da aprire senza avere la chiave. Tuttavia, può capitare a volte di doverci provare perchè, nella distrazione o in un momento di fretta abbiamo dimenticato le chiavi all’interno della nostra abitazione e ce ne siamo ricordati soltanto dopo aver chiuso la porta.
​Episodi di questo tipo possono essere risolti chiamando un fabbro che possa rimediare alla situazione intervenendo d’urgenza e aprire la vostra porta blindata. 

Se vuoi optare per questa soluzione puoi chiamare il servizio di pronto intervento apertura porte blindate e sistemare la situazione nel giro di una o due ore.

Se al contrario vuoi cimentarti nell’impresa di aprire la porta blindata in autonomia continua pure a leggere il post e scoprirai come fare.

porta blindata

Prima di illustrare come agire per aprire una porta blindata senza chiavi bisogna fare chiarezza precisando che ci sono molte tipologie di serrature e in base a quella che ci troviamo davanti dobbiamo usare un metodo diverso, ammesso che sia possibile.

Sul mercato ci sono molti modelli di serrature, da quelle a cilindro europeo fino ad alcune dotate di un sistema di domotica dove risulta veramente difficile entrare senza chiave.

In ogni caso in questo post ci baseremo su un tipo di serratura molto comune tra le abitazioni italiane ed europee: si tratta della serratura con cilindro europeo.
Questo modello è lo standard utilizzato per quasi tutte le porte blindate di medio costo presenti sul mercato e di conseguenza è il più diffuso.

Uno dei modi più efficace per aprire una porta blindata senza chiavi è quello che prevede l’utilizzo di una carta di credito (o una lastra).

La prima cosa che bisogna fare è cercare di inserire la tessera tra lo scrocco della serratura e la parte del controtelaio che ospita l’inserimento dello scrocco.
In questo modo si cerca di far scivolare lo scrocco lungo lo spazio creato dalla carta e spingere con forza la porta aiutandosi anche con la maniglia.

Questo metodo potrebbe richiedere molta forza e soprattutto degli urti molto forti sul portone, senza la garanzia di riuscire nell’intento. Molto dipende, come dicevamo in precedenza, dal tipo di serratura con la quale si ha a che fare.

Un altro metodo molto più articolato ma sicuramente più efficace per aprire una porta blindata senza chiavi è l’utilizzo di un grimaldello bulgaro.
Con questo attrezzo si può riprendere la forma della chiave e crearne una nuova in qualsiasi ferramenta, idonea all’apertura del portone. 

Ci sono però delle controindicazioni.

Infatti questo metodo vale soltanto per le serrature a doppia mappa e prive di un sistema anti-bumping. Nelle serrature a cilindro europeo è presente tale meccanismo e di conseguenza questa soluzione è praticabile per altri tipi di serrature, sempre a doppia mappa.
Inoltre tale attrezzatura è molto costosa e complicata da utilizzare, senza contare il fatto che potrebbe non essere adatta al tipo di porta in questione.

Insomma, un meccanismo da utilizzare soltanto se si ha un minimo di competenza.

La soluzione migliore, in ogni caso, è quella di affidarsi ad un fabbro esperto in apertura porte, evitando di tentare manovre che potrebbero portare a danni ulteriori.
Call Now ButtonCHIAMA ORA